Un altare per la madre, Ferdinando Camon

Tags: , , , ,

Un altare per la madre

Un altare per la madre

Una madre muore. Un uomo le costruisce un altare su un luogo svelato. Quello dove uno straniero, proprio dalla madre, era stato salvato.

Il libro è breve, ma denso di poesia e semplicità. Vi bastino frasi come La bara avanzava ondeggiando e Invecchiò presto. E’ commovente, ma non si piange. E’ un libro contadino.

Colpisce come per tutto il racconto la donna sia sempre la madre e non mia madre (di chi racconta). Forse è solo una traslazione dialettale, perché altrove si rinviene anche il padre e la sorella, ma ai fini della storia quell’indeterminatezza, che è pure coralità, acquista la potenza precisa del messaggio: abbiamo tante occasioni per meritare di restare in questo mondo anche dopo. Per meritare il nostro altare.

Scrittura limpida, senza vane arzigogolature.

Ti piace l'articolo? Iscriviti ai nostri Feed!

Autore: Vita Marinelli

Condividi Articolo su

Invia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pin It on Pinterest

Share This