Stirpe, Marcello Fois
Mag17

Stirpe, Marcello Fois

La bellezza di questo romanzo è tutta nella bellezza dei personaggi. Non ve n’è uno brutto. Non si lasciano deturpare dall’insistenza delle tragedie, anzi. Per voce di Mercede sembrano tutti cantare, mentre tendono i filamenti delle vita, formule rituali.

Leggi

Pin It on Pinterest