Storia di Irene, Erri de Luca

Tags: , , , ,

Storia di Irene

Storia di Irene

Irene ha gli occhi tondi dei pesci. E’ stata salvata dai delfini e con loro vive di notte, di giorno invece sulla terraferma di un’isola greca. Consegna la sua storia a un narratore, ad Erri de Luca che nel libro interpreta se stesso.

Libro di faticosa lettura, seppure breve e tralasciando la storia inverosimile. Pare un inno al mare, a questa immensità sorella maggiore del grembo materno. Il pezzo sul Mediterraneo buttadentro è unico e bellissimo, ma poi bisogna continuamente tornare indietro a rileggere.

Oppure una favola pare, con la zoomorfizzazione della ragazza. Manca di avvenimenti semplici e veloci, non c’è una morale, il narratore non conosce la fine, lo dice. Sì, ci sono frasi brevi, fulminanti, ma che purtroppo non restano per quanto sono state limate.

In appendice altre due brevi storie, la traversata di cinque scampati alle rappresaglie naziste e il ricordo di un vecchio davanti al mare.

Ti piace l'articolo? Iscriviti ai nostri Feed!

Vita Marinelli

Autore: Vita Marinelli

Condividi Articolo su

Invia un Commento

Pin It on Pinterest

Share This