Il generale

Tags: , , ,

Le Braci di Sándor MáraiSi conosce il generale ne Le braci di Sàndor Màrai.

E’ già vicino ad accomiatarsi dalla vita. Ha trascorso gli ultimi quarant’anni in una stanza che sembrava costruita per lui. Come un infermo assuefatto alle dimensioni spaziali della propria malattia. La sua malattia è stata l’orgoglio, prima della solitudine. Prima ancora della vendetta.

Ogni mattina, anche d’inverno, anche quando pioveva, si è recato al ruscello delle trote. Poi, nella giornata, sempre ha consumato un pasto in solitudine. È stanco quando si compie l’attesa per cui ha vissuto. Ma ha conservato una buona memoria di tutto. E’ educato. In collegio aveva studiato dalla mattina alla sera l’elenco delle cose che non si dovevano dire. E’ lento, non per l’età. E’ solo attento ai dettagli. Si veste con cura. La vita militare è stata una vocazione, un destino. È convinto che alle domande più importanti si finisce col rispondere con l’intera esistenza. Si vergogna.

Ti piace l'articolo? Iscriviti ai nostri Feed!

Vita Marinelli

Autore: Vita Marinelli

Condividi Articolo su

Invia un Commento

Pin It on Pinterest

Share This