L’amore cattivo, Francesca Mazzucato
Ago02

L’amore cattivo, Francesca Mazzucato

Il bisogno d’amore e di approvazione ti fa cedere sempre. Lo capisco dalle parole che usi, sento la paura che hai di troncare o di perdermi. Non pensare di potermi sfuggire. Non ce la farai mai.

Leggi
Totem, Fabia Ghenzovich
Lug27

Totem, Fabia Ghenzovich

Né il lampo di terrore che dilata la pupilla li tocca né li scuote l’istinto di tanto in tanto allungando il collo verso la scena dello smembramento per curiosità o forse per compiacimento

Leggi
Cade la terra, Carmen Pellegrino
Lug22

Cade la terra, Carmen Pellegrino

Il senso di mistero e di magia, che avvolge tutta la storia, lo si annusa fin dalle prime pagine, a cominciare dal paese che “cammina” per la frana, all’olmo della piazza le cui radici sembrano espandersi

Leggi
L’ultimo addio, Arthur Schnitzler
Lug13

L’ultimo addio, Arthur Schnitzler

In quell’attesa quotidiana Albert non riesce a far nulla, frastornato dalle immagini che la sua mente produce senza sosta, così incalzanti da fargli desiderare di perdere coscienza.

Leggi
Due, Irene Némirovsky
Mag24

Due, Irene Némirovsky

Sono gli anni venti. Parigi, primavera, la sera di Pasqua, la prima dopo la guerra. Cinque giovani – due ragazze e tre ragazzi – hanno lasciato un noioso ricevimento ed hanno viaggiato fino ad un alberghetto isolato in campagna.

Leggi
Stirpe, Marcello Fois
Mag17

Stirpe, Marcello Fois

La bellezza di questo romanzo è tutta nella bellezza dei personaggi. Non ve n’è uno brutto. Non si lasciano deturpare dall’insistenza delle tragedie, anzi. Per voce di Mercede sembrano tutti cantare, mentre tendono i filamenti delle vita, formule rituali.

Leggi

Pin It on Pinterest