L’amore rubato, Dacia Maraini
Ott31

L’amore rubato, Dacia Maraini

Si piange per le storie raccontate in questo libro. Tutte vere, otto. Si piange davvero. Per la sottomissione suicida, per la complicità del silenzio, per le colpe, per la possessività atavica, per l’ignoranza e l’arroganza. Dacia Maraini è straordinaria nel suo impegno contro la violenza sulle donne. Si può sradicare questa cultura della possessività, si può, sostiene. Quell’amore mio sussurrato nell’amore è...

Leggi
Luisa Grosso, Miriam e la geometria
Ott11

Luisa Grosso, Miriam e la geometria

La vita è fatta di tante cose. Tutti cercano di cambiare, non tutti ci riescono.

Leggi
La traccia dell’angelo, Stefano Benni
Nov06

La traccia dell’angelo, Stefano Benni

Morfeo è grande quando soffre d’insonnia e s’intossica di farmaci. Ma prima, come tutti, è stato un bambino che in una notte di Natale perde i sensi dopo che una vecchia persiana ha deciso di finire la sua vita sulla sua testa. Il racconto si dipana atipico e surreale lontano dal Bar Sport, solo nel mezzo tante caricature a ricordo di quel Benni strampalato. Sembra una storia di denuncia sociale, del disagio di vivere...

Leggi
Il silenzio dell’onda, Gianrico Carofiglio
Ott30

Il silenzio dell’onda, Gianrico Carofiglio

E’ di una malinconia commovente questo libro. Con la voglia di rileggerlo appena finito. La storia è davvero singolare perché si svolge attorno ai sogni di un ragazzino e ad un percorso psicoanalitico di un maresciallo quarantasettenne. Due figure femminili, anche qui una più giovane e una più matura, fanno da traino e scompaiono man mano che si dipanano i ricordi e i sentimenti delle figure maschili. La scenografia è quella...

Leggi
Mia madre è un fiume, Donatella Di Pietrantonio
Set24

Mia madre è un fiume, Donatella Di Pietrantonio

Un amore andato storto da subito. Quello tra una madre e una figlia. Eppure, attraverso il racconto continuo, ripetuto, senza mai stancarsi, del ricordo di quell’amore, la figlia prova ad allontanare l’atrofia cerebrale che ha colpito Esperia, sua madre. L’autrice invece, attraverso lo stesso racconto, dà uno spaccato di un periodo storico e di un Abruzzo contadino. Con immagini essenziali e poetiche. Efficace e di...

Leggi

Pin It on Pinterest