Il luogo natio
Dic25

Il luogo natio

Il vero luogo natio è dove per la prima volta si è posato uno sguardo consapevole su se stessi: la mia prima patria sono stati i libri.

Leggi
Beatrice Masella, Mare d’argilla
Nov13

Beatrice Masella, Mare d’argilla

La vergogna è fortissima nelle donne del Sud. Ripeto, ho scritto questo libro in onore di queste donne potenti e onnipotenti, soprattutto verso i figli. Donne potenti mi hanno raccontato ed io ho potuto scrivere. Ho sentito il bene e il male di questo mio rapporto con quelle donne.

Leggi
La strage dimenticata, Andrea Camilleri
Ott21

La strage dimenticata, Andrea Camilleri

Il libro è breve, circa settanta pagine. Parte da una nota autobiografica, quella della scoperta di una tragedia in versi nella libreria del nonno. Da qui, con la maestria che lo contraddistingue, Camilleri la prende larga, ma sa bene dove vuole andare a parare.

Leggi
Un libro vero
Ott11

Un libro vero

Un libro vero va amato: lo si rilegge come si fa visita a un amico, ricordando insieme il passato e, nel ricordo del passato, celebrando il rapporto vivo col presente.

Leggi
Il silenzio del mare, Vercors
Ott11

Il silenzio del mare, Vercors

Davvero un capolavoro questo breve racconto, tradotto in ventuno lingue. Ma bisogna entrare in quel silenzio. Il libro fu diffuso come libro clandestino già nel 1942, il generale De Gaulle lo usò per esortare i Francesi alla resistenza. La traduzione è di Natalia Ginzburg. Per noi Italiani fa davvero la differenza.

Leggi
Pagina 5 di 20« Prima...34567...1020...Ultima »

Pin It on Pinterest