• Interviste
  • Recensioni

Marcello Fois, Nel tempo di mezzo

Nel tempo di mezzo è il prosièguo della storia della famiglia Chironi, già iniziata con Stirpe. Qui è Vincenzo Chironi il protagonista, un sardo friulano. Nato dalla solitudine della guerra. Per scoprire chi è veramente Vincenzo intraprende un viaggio nella terra di suo padre, la Sardegna, dove troverà un nonno e una zia. E anche Cecilia.

Beatrice Masella, Mare d’argilla

La vergogna è fortissima nelle donne del Sud. Ripeto, ho scritto questo libro in onore di queste donne potenti e onnipotenti, soprattutto verso i figli. Donne potenti mi hanno raccontato ed io ho potuto scrivere. Ho sentito il bene e il male di questo mio rapporto con quelle donne.

Donatella Di Pietrantonio, Bella Mia

Quel terremoto è solo il punto di discrimine. Ci sarà nella storia un prima e un dopo il terremoto. Però il terremoto non è tutto. È stato un detonatore, un amplificatore. Ma il posto dove è avvenuto conteneva già delle storie conservate da una normalità.

In quel che resta del tempo, Maria Paoloni

Cecilia è una donna che si è fatta da sola, positiva, in strettissimo rapporto con sé, si vuole proprio bene, non si mente mai e per questo sa che nessuna delle persone amiche potrà aiutarla ad affrontare la frana emotiva che il pensiero ha messo in moto

Yoga della Scrittura, Michela Albanese

Come e perché la parola diventa sacra? Il libro svela i segreti affinché tutti possano trasformare ciò che scrivono in karma e mutare persino il proprio destino.

Dove troverete un altro padre come il mio, di Rossana Campo

L’allegria di anni vissuti sopra le righe, le spacconate, le esagerazioni cedono il posto a giorni di furia, urla, botte alla moglie, disperazione, dolore, lacrime, pentimento. Tante volte allora Concetta prende Rossana…

Articoli Recenti di Citazioni

Il valore della sconfitta

In questo mondo di vincitori volgari e disonesti, di prevaricatori falsi e opportunisti, della gente che conta, che occupa il potere, che scippa il presente, figuriamoci il futuro, a tutti i nevrotici del successo, dell’apparire, del diventare.

Riserve di grano

I libri sono riserve di grano da ammassare per l’inverno dello spirito. Marguerite Yourcenar.

Tutti sentono

Tutti sentono. Tutti pensano. Però non tutti sentono con il pensiero o pensano con l’emozione. Per questo le persone sono molte e gli artisti sono pochi. Fernando Pessoa

Pin It on Pinterest